Buon Compleanno Web!

Il 12 Marzo del 1989 l’informatico inglese Tim Berners lee, pubblicò un saggio che davvero avrebbe cambiato le sorti della comunicazione mondiale. Il saggio si chiamava “Management dell’Informazione” e aveva lo scopo di migliorare le comunicazioni interne del Cern di Ginevra, dove egli stesso lavorava da tempo. Insomma uno strumento per migliorare in qualche modo anche il suo lavoro.
Fondata la teoria della rete, il ricercatore definì poi il protocollo HTTP, che sta per HyperText Transfer Protocol, cioè il sistema che consente la lettura ipertestuale dei documenti, quindi non sequenziale. Nasceva il WWW, il World Wide Web. Grazie agli hyperlink, verso la metà degli anni 90 la tecnologia fu messa a disposizione di tutti. Oggi il mondo è invaso dalla comunicazione digitale e non se ne può più fare a meno, dato che è diventato uno strumento indispensabile per raggiungere tutto e tutti alla velocità di un nano secondo. Ecco poi le chat, Messanger, ricordo che l’arrivo di questa applicazione, fu una cosa accolta con grande entusiasmo da noi che poco più che trentenni trovammo, per la prima volta, il modo di raggiungere velocemente il nostro amico più caro per raccontare dell’ultimo episodio di vita, alla velocità della luce. E poi i primi siti Google, poi il web 2.0 con i social network come Facebook, Twitter, Google+, la primavera araba, mentre ora si parla di Web 3.0 o “internet delle cose”: in soli 25 anni la rete ha letteralmente cambiato il modo di vivere, il modo con cui si reperiscono informazioni, le nostre interazioni sociali, il mondo del lavoro. Si il web ha dato grande sviluppo comunicazionale, ma a volte questo ha racchiuso e racchiude ogni giorno di più, molti lati oscuri e negativi, dando spazio a menti malate e stupidi di ogni sponda di nascondersi per bene e di favorire lo sviluppo delle loro menti perverse.
E’ così 25 anni sono davvero pochi per l’evoluzione di un mezzo di comunicazione, ma internet corre veloce, molto veloce.  Tuttavia lo sapevate che noi italiani siamo quelli che colonizziamo di meno il mondo del web?.  L’ultimo rapporto Istat, infatti, parla chiaro: gli italiani che hanno accesso alla rete sono solo il 54,8%, contro una media europea del 70%.
L’Italia è in netto svantaggio, rispetto agli altri Paesi europei su web e banda larga. I dati si riferiscono all’anno 2012 nel rapporto Istat “Noi Italia 100 statistiche per capire il paese che viviamo”: il 54,8% della popolazione italiana a partire dai 6 anni utilizza Internet e tra questi solo il 33,5% lo fa quotidianamente. Brutte notizie anche per la banda larga, in Italia solo il 55% delle famiglie ha una connessione veloce, contro il 73% della media europea
Il Mezzogiorno è, ovviamente, ancor più svantaggiato e mi pare consuetudine! Le regioni più indietro nella diffusione di internet a banda larga sono Campania e Calabria, mentre brillano per efficienza al Centro-Nord la provincia autonoma di Bolzano e il Veneto, oltre dieci punti sopra la media nazionale. Si denota anche un divario generazionale, oltre a quello territoriale.
Oramai, internet è vitale per lo sviluppo di un paese, soprattutto del nostro ancora indietro, prendiamone atto, il mondo del web è sempre più importante, avviciniamoci e conosciamolo meglio!
Intanto oggi non ci resta che augurargli 100 di questi giorni…Buon compleanno Web!
 

 

   

ti è piaciuto questo post? Metti un mi piace!
Federica Macrì

Federica Macrì

Sono un Consulente web Marketing.
Sono un esperta in Strategie di Marketing Digitale, e grazie alla loro conoscenza mi occupo di aiutare i miei clienti a rendersi più visibile sul web ed a trovare così a loro volta più clienti.
Sono Responsabile Social Media per diverse realtà aziendali.
Negli ultimi anni ho unito la mia competenza nel settore della formazione a quella del web, occupandomi di Strategie Digitali per emergere nel mondo del lavoro.
Federica Macrì
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *