Crisi, se il matrimonio è a costo zero l’idea? “Ci sposiamo con gli sponsor”

Una giovane coppia milanese ha un sogno: convolare a nozze a giugno 2015, ma mancano i soldi per l’evento. Così è partita la raccolta fondi: “E’ un baratto, un omaggio in cambio della nostra pubblicità”

Saremo pure ingenui ma penso che una delle poche cose che non ci possono negare è  quella di avere dei sogni. Così ho pensato da questa settimana di aprire una rubrica dal titolo “Il lavoro ai tempi dell’era digitale”. Attraverso questa rubrica ogni settimana andrò alla scoperta di tutti quegli italiani che non si sono arresi alla crisi, ma che hanno saputo rialzarsi e reinventarsi con successo. E ce ne sono, vi assicuro. In molti hanno deciso di arrangiarsi trasformando i propri sogni in fonte di reddito. L’intento di questa mia rubrica è dar voce a chi, nonostante la difficile situazione economica, si è rimboccato le maniche, per incoraggiare chi si sente ora avvilito, affinché mai e poi mai possa pensare di essere finito, perché c’è sempre una soluzione, una via di uscita, basta solo avere il coraggio di sentire la voce di dentro che ci chiama e che ci spinge a credere ai nostri sogni……
 
 
Ultimo Appuntamento
 
Eccoci arrivati all’ultimo appuntamento dedicato alla nostra rubrica “il lavoro ai tempi dell’era digitale”, la rubrica va in pausa estiva, ma dato il successo potrebbe ritornare anche a Settembre, si vedrà…
 
Per quest’ultimo appuntamento mi dedico ad un’occupazione “sui generis”: il matrimonio. O meglio: vi illustro come trovare, in tempo di crisi,  un modo per realizzarlo a costo zero (o quasi).
 
L’idea è di una giovane coppia milanese che, per convolare a nozze nel giugno del 2015 e non avendo i soldi necessari per farlo, si è messa alla ricerca di sponsor. Luciano, 27 anni, è un programmatore informatico originario della Puglia con il circo nel cuore; Sarah, 29enne, ora segretaria direzionale, ha una carriera universitaria e molti lavoretti alle spalle (dall’hostess alla baby-sitter, all’insegnante di sostegno). Ragazzi “normali” che hanno ancora sogni da realizzare:  tra questi il loro matrimonio. Desiderano una cerimonia di 150 invitati (o giù di lì), con tanto di bomboniere, fedi, servizio fotografico, ristorante, fiori, partecipazioni, riso, abito da sposa, e ovviamente viaggio di nozze, ma  le risorse economiche scarseggiano.

Così, ecco l’idea: cercare sponsor che “investano” sulla coppia omaggiando il proprio servizio o fornendo una grande percentuale di sconto per affrontare le spese più ingenti. “Ogni giorno si affronta quello che viene, cercando di pensare sempre al risvolto positivo. Ma di questi tempi sognare non basta, e allora la giovane coppia ha deciso di darsi da fare per coronare il loro sogno”.

Dallo scorso gennaio hanno creato un blog  dal nome altisonante e molto autoironico  “Finché sponsor non vi separi”, e così è partita la “raccolta” fondi. L’idea è nata dopo che Luciano ha  letto in una rivista di una coppia di Treviso che era riuscita a pagarsi con gli sponsor spese di matrimonio e battesimo. Così piano piano ha meditato l’idea e quindi sono partiti con il blog.
Dovendo organizzare un matrimonio dalla A alla Z ed essendo all’inizio, i giovani sono alla ricerca di tutto ad eccezione della chiesa, che si trova a Rho in provincia di Milano. Cercano sponsor e aziende che puntino ed investano su di loro come coppia, omaggiandogli il proprio servizio o fornendogli una grande percentuale di sconto per sollevarli dalle spese più ingenti e sostanziose che stanno alla base dell’organizzazione di un matrimonio.

I primi due sponsor sono stati il fotografo ed i Party Planner, che hanno fornito rispettivamente la disponibilità ad effettuare il servizio fotografico il giorno delle nozze ed il riso colorato da lanciare agli sposi fuori dalla chiesa. Ma i due hanno anche trovato i confetti, le fedi, e l’abito da sposa…manca ancora tutto il resto ma è già un inizio e già ai due piace pensare alla soddisfazione che avranno quel giorno quando, guardando indietro, apprezzeranno ogni singolo sforzo fatto in quest’anno per raggiungere il loro obiettivo”. Sicuramente vi starete chiedendo perché degli sponsor dovrebbero sostenere finanziariamente le nozze di due sconosciuti?  Ecco la risposta sta nel fatto che la coppia promette di pubblicizzare il loro marchio il giorno del matrimonio mediante allestimenti e volantini che faranno trovare unitamente ad ogni bomboniera e inserendo il loro nominativo dentro la sala che li ospiterà. Per esempio far conoscere gli sponsor più generosi applicando adesivi pubblicitari sulla loro auto di nozze e scorrazzando per le strade d’Italia. Insomma, è una sorta di baratto, un omaggio in cambio della loro testimonianza. La data del matrimonio? 20 Giugno 2015!

 ti è piaciuto questo post? allora metti un mi piace? inoltre  puoi condividerlo sui tuoi Social!
Federica Macrì

Federica Macrì

Sono un Consulente web Marketing.
Sono un esperta in Strategie di Marketing Digitale, e grazie alla loro conoscenza mi occupo di aiutare i miei clienti a rendersi più visibile sul web ed a trovare così a loro volta più clienti.
Sono Responsabile Social Media per diverse realtà aziendali.
Negli ultimi anni ho unito la mia competenza nel settore della formazione a quella del web, occupandomi di Strategie Digitali per emergere nel mondo del lavoro.
Federica Macrì
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *