La nuova frontiera dell’oculistica. Presto le visite con lo smartphone!

Molto presto sarà possibile ricevere una visita oculistica, con l’utilizzo di un semplice smartphone. 

E’ allo studio, ma già applicato in America l’Istagram dell’occhio, per fare diagnosi a distanza e portare i servizi oculistici anche nei luoghi meno accessibili.

E’ questo il risultato della ricerca, che hanno portato a termine alcuni ricercatori della School of Medicine della Stanford University, i cui studi sono stati pubblicati sul Journal of Mobile Technology in Medicine. Per fare una diagnosi oculistica, infatti, non servono più macchinari appositi: bastano uno smartphone, un adattatore e un’app dedicata. 

Tutto è iniziato due anni fa quando è nato un progetto, coordinato da David Myung, per consentire ai pazienti che non sono in grado di muoversi da casa di accedere ai servizi oculistici.  I ricercatori hanno deciso così di provare a utilizzare uno smartphone per scattare foto all’occhio, da sottoporre poi all’esame dell’oculista.
«Una foto vale più di mille parole» ha commentato Myung: un adattatore consente di scattare foto in altissima risoluzione; l’app permette di condividerle con il medico e di inserirle nella cartella clinica.
«Siamo riusciti a contenere il costo di produzione di ogni tipo di adattatore a meno di 90 dollari» – ha spiegato Myung – «e l’obiettivo è quello di renderlo ancora più basso in futuro».
Anziché dover dipendere da attrezzature da migliaia di euro, che richiedono personale specializzato per essere adoperate e impongono al paziente di recarsi nelle strutture sanitarie che le ospitano, con questa soluzione si può «fornire i servizi nei luoghi meno accessibili». Il metodo si estenderà anche a tutti i pazienti senza deficit. Per Robert Chang, coautore dello studio, infatti, si tratta di «una sorta di Instagram dell’occhio»che servirà a facilitare e velocizzare l’accesso alle cure.
Non vi è dubbio che se la tecnica sbarcherà anche qui in Italia i risultati, nonché i benefici che ne trarranno, non solo le persone con handicap, ma anche tutti noi porteranno sicuramente un valore aggiunto alle cure oculistiche.
 
 
 

 

 

 

 

 

 

ti è piaciuto questo post?
Federica Macrì

Federica Macrì

Sono un Consulente web Marketing.
Sono un esperta in Strategie di Marketing Digitale, e grazie alla loro conoscenza mi occupo di aiutare i miei clienti a rendersi più visibile sul web ed a trovare così a loro volta più clienti.
Sono Responsabile Social Media per diverse realtà aziendali.
Negli ultimi anni ho unito la mia competenza nel settore della formazione a quella del web, occupandomi di Strategie Digitali per emergere nel mondo del lavoro.
Federica Macrì
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *